Tutto ha un senso: Parole-Promemoria

Sembra una beffa in questo periodo utilizzare la parola ottimismo, eppure ne abbiamo tutti bisogno ed è bello sapere che un pensiero ottimista dipende non dalla nostra caratterialità o dalla educazione ricevuta bensì dalla volontà di essere capaci di guardare con sguardo positivo ciò che indubbiamente sappiamo non esserlo così da formulare pensieri positivi e costruttivi invece che compiangersi con rassegnazione.

Chi vuole essere ottimista non nega la difficoltà del problema o la crisi in atto, ma si concentra su una interpretazione “di senso” che permette di passare da un atteggiamento passivo ad una propositività tesa a cercare soluzioni o vantaggi derivanti proprio dalla situazione oggettivamente negativa.

Chi vuole essere ottimista trova che la pandemia in corso gli sta insegnando qualcosa di essenziale per la vita; da qui il desiderio di proteggersi, sconfiggere il virus e ricominciare a vivere non “come prima” ma meglio, perché consapevoli - grazie all’esperienza di precarietà e instabilità  –  di ciò che veramente vale e darà senso al nostro sopravvivere!

ABBRACCI

Quanti ne desideriamo e quanti ne doneremmo ora che non si può!? 

Ricordiamoci - cioè riportiamo alla memoria del cuore - quando di nuovo potremo incontrare, guardare negli occhi, sentire fisicamente vicino chi ora è separato da noi, la nostalgia per mancanza di queste settimane.

Abbracciare qualcuno è far percepire che ci siamo, come ci siamo e quanto vogliamo essere presenti davvero.

Abbracciare - e lasciarci abbracciare - indica la nostra disponibilità ad entrare in relazione con qualcuno, e questo a volte fa la differenza nell’animo e nel cuore di chi incontriamo!

Ora che ci mancano gli abbracci, possiamo desiderarli e dichiarare il nostro desiderio…il nostro cervello memorizzerà che questo gesto per noi è essenziale e saprà farne strumento efficace e intenso quando di nuovo si potrà esprimere con il corpo l’intenzione! 

Un abbraccio sincero e ben fatto fa star bene, è provato.

E se stiamo bene e facciamo star bene abbracciando diciamo di noi, e di noi con l’altro, il valore immenso del non sentirsi soli.

Ricevi la mia newsletter

Contattami

Dottoressa Lucia Todaro

Psicopedagogista & Consulente di Formazione

luciatodaro23@gmail.com

todaro.segreteria@gmail.com